SABAP per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato

HOME_panorama

La Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e per le province di Pistoia e Prato è un organo periferico del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e svolge il compito istituzionale di tutelare il patrimonio culturale nell'ambito del territorio di competenza.

 

In Evidenza

 

02/07/2020 - ACCESSO AGLI ATTI - ARCHVIO STORICO
L’accesso alla consultazione di atti e documenti di archivio per l’utenza esterna è consentito preferibilmente il martedì dalle ore 11:00 alle ore 15:00, previo appuntamento a mezzo mail c/o sabap-fi.archivio@beniculturali.it) presso i locali del Servizio Posta ubicati al pianterreno dell’edificio.

 

04/05/2020 - AVVISO IMPORTANTE - UFFICIO ESPORTAZIONE
Si comunica che, in considerazione dell'emergenza COVID-19 e dei DPCM ad essa relativi, fino a data da definire è sospeso il ricevimento fisico del pubblico. Per le Autocertificazioni di Arte Contemporanea urgenti gli utenti potranno lasciare le richieste firmate (in doppia copia) presso la portineria di questa Soprintendenza dalle ore 9,30 alle ore 11,00. L’ufficio darà l’appuntamento, via e-mail o telefonico, per il ritiro della busta chiusa con i documenti presso la stessa portineria. 

Scarica qui il Modulo di autocertificazione

 

18/03/2020 - AVVISO SOSPENSIONE DEI TERMINI NEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI ED EFFETTI DEGLI ATTI AMMINISTRATIVI IN SCADENZA
Si segnala quanto indicato nel DECRETO-LEGGE 17 marzo 2020, n. 18, pubblicato in G.U. Edizione straordinaria anno 161 n.70, all'art. 103, che si riporta di seguito integralmente:

Art. 103 (Sospensione dei termini nei procedimenti amministrativi ed effetti degli atti amministrativi in scadenza)
1. Ai fini del computo dei termini ordinatori o perentori, propedeutici, endoprocedimentali, finali ed esecutivi, relativi allo svolgimento di procedimenti amministrativi su istanza di parte o d’ufficio, pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale data, non si tiene conto del periodo compreso tra la medesima data e quella del 15 aprile 2020. Le pubbliche amministrazioni adottano ogni misura organizzativa idonea ad assicurare comunque la ragionevole durata e la celere conclusione dei procedimenti, con priorità per quelli da considerare urgenti, anche sulla base di motivate istanze degli interessati. Sono prorogati o differiti, per il tempo corrispondente, i termini di formazione della volontà conclusiva dell’amministrazione nelle forme del silenzio significativo previste dall’ordinamento.
2. Tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020, conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020”.
3. Le disposizioni di cui ai commi precedenti non si applicano ai termini stabiliti da specifiche disposizioni del presente decreto e dei decreti-legge 23 febbraio 2020, n. 6, 2 marzo 2020, n. 9 e 8 marzo 2020, n. 11, nonché dei relativi decreti di attuazione.
4. Le disposizioni di cui al comma 1 non si applicano ai pagamenti di stipendi, pensioni, retribuzioni per lavoro autonomo, emolumenti per prestazioni di lavoro o di opere, servizi e forniture a qualsiasi titolo, indennità di disoccupazione e altre indennità da ammortizzatori sociali o da prestazioni assistenziali o sociali, comunque denominate nonché di contributi, sovvenzioni e agevolazioni alle imprese comunque denominati.
5. I termini dei procedimenti disciplinari del personale delle amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ivi inclusi quelli del personale di cui all’articolo 3, del medesimo decreto legislativo, pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale data, sono sospesi fino alla data del 15 aprile 2020.
6. L’esecuzione dei provvedimenti di rilascio degli immobili, anche ad uso non abitativo, è sospesa fino al 30 giugno 2020.  

 

AVVISO - ACCESSO DEL PUBBLICO AGLI UFFICI

Si comunica che, in considerazione dell'emergenza COVID-19 e dei DPCM ad essa relativi, fino a data da definire è sospeso il ricevimento fisico del pubblico, salvo casi di comprovata indifferibilità ed urgenza, che dovranno essere sottosposti alla valutazione del Soprintendente, compilando il modello di autodichiarazione e inviandolo, assieme alla richiesta, all'indirizzo sabap-fi@beniculturali.it.


Riguardo alla consegna di pratiche per il protocollo, si invitano gli utenti a privilegiare la trasmissione via email (PEO/PEC). In caso di necessità di presentazione di pratiche cartacee, questa potrà avvenire, consegnandole all'Ufficio Posta, dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 11:00, indifferentemente per enti pubblici e professionisti privati, previo inoltro via email all'indirizzo sabap-fi@beniculturali.it del modulo di autodichiarazione relativo alla persona che consegnerà fisicamente la pratica, unitamente alla richiesta di appuntamento, che verrà fissato in base a un calendario di accessi contingentato.

Si sottolinea che tutti gli appuntamenti presi precedentemente al presente avviso, sono da considerarsi annullati.


Attività e competenze territoriali

Le attività della Soprintendenza sono svolte dai vari uffici, organizzati in base alla diversa tipologia di intervento e, per molti servizi, anche in base alle diverse competenze territoriali. Queste ultime si trovano distribuite all'interno di quattro sezioni.

Clicca qui per accedere a informazioni sulle diverse attività

Clicca qui per accedere a informazioni sui vari procedimenti amministrativi

Clicca qui per accedere all'organigramma generale con elenco per sezioni

Clicca qui per accedere alle competenze ordinate per territorio

 

Posta elettronica certificata (PEC)

Ai fini di un corretto utilizzo delle caselle PEC, si prega di spedire messaggi alle caselle di posta certificata del MiBACT solo tramite altre caselle di posta certificata. Se si utilizza una casella di posta non certificata occorre inviare alla casella istituzionale non certificata corrispondente.

Si segnala che, in ogni caso, a partire dal 3 settembre 2012 i messaggi diretti alle caselle di posta certificata dell'Amministrazione e spediti da caselle non certificate verranno scartati automaticamente.

 

La Carta dei Vincoli

La Soprintendenza collabora con la Regione Toscana (Direzione Generale Politiche Formative, Beni e Attività Culturali) all'implementazione del database denominato "Carta dei Vincoli". La Regione Toscana, avvalendosi delle competenze tecniche del LaMMA, ha predisposto un Sistema Informativo Territoriale per l'integrazione, la gestione e la consultazione in remoto degli archivi dei beni culturali immobili, finalizzato a supportare le funzioni di tutela e gestione amministrativa e quelle di promozione e valorizzazione del patrimonio culturale.


Le principali banche dati presenti nel Sistema Informativo Territoriale dei Beni Culturali sono:

1. Beni architettonici vincolati, ai sensi delle leggi 364/09, 1089/39 e dei decreti legislativi 490/99, 42/04.

2. Beni archeologici vincolati, ai sensi delle leggi 364/09, 1089/39 e dei decreti legislativi 490/99, 42/04.

3. Beni paesaggistici vincolati, ai sensi delle leggi 1497/39 e dei decreti legislativi 490/99, 42/04.

4. Luoghi di culto.

 

Visita la pagina La Carta dei Vincoli

 

Contatti                                                                                                         

Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e per le province di Pistoia e Prato

Palazzo Pitti, Piazza de’ Pitti, 1 - 50125 FIRENZE

Tel. 055 265171 - Fax 055 219397

Soprintendente dott. Andrea Pessina

Posta Elettronica Certificata (PEC): mbac-sabap-fi@mailcert.beniculturali.it

Posta elettronica: sabap-fi@beniculturali.it 

Clicca qui per accedere alla pagina dei Contatti

Ultimo aggiornamento: 10/03/2018

 
Il territorio
La Soprintendenza ha la propria
competenza sulle Province di Firenze,
Pistoia e Prato che raccolgono un patrimonio
artistico di immenso valore.