IBAN e pagamenti informatici

Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato

Programma triennale per la trasparenza e l’integrità 2016-2018

III Quadrimestre 2017


FATTURAZIONE ELETTRONICA


Istruzioni per la fatturazione elettronica in vigore dal 6 giugno 2014 Informazioni inerenti la fattura elettronica. - Legge 244/2007, art.1, commi da 209 a 214 – D.M. n. 55 del 3 aprile 2013 split payment

Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, ha fissato la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione ai sensi della Legge 244/2007, art.1, commi da 209 a 214.
In ottemperanza a tale disposizione, questa Amministrazione, a decorrere dal 6 giugno 2014, non potrà più accettare fatture che non siano trasmesse in forma elettronica secondo il formato di cui all’allegato A “Formato della fattura elettronica” del citato DM n.55/2013.
Inoltre, trascorsi 3 mesi dalla suddetta data, questa Amministrazione non potrà procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino alla ricezione della fattura in formato elettronico.
Per le finalità di cui sopra, l’articolo 3 comma 1 DM n. 55/2013 statuisce che ogni Ufficio deputato alla ricezione delle fatture elettroniche sia inserito nell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA), che provvede a rilasciare per ognuno di essi un Codice Univoco Ufficio.
Il Codice Univoco Ufficio è una informazione obbligatoria della fattura elettronica e rappresenta l’identificativo univoco che consente al Sistema di Interscambio (SdI), gestito dall’Agenzia delle entrate, di recapitare correttamente la fattura elettronica all’ufficio destinatario
Il Codice Univoco assegnato dall'I.P.A. (www.indicepa.gov.it) alla SABAP_FI è: Codice Univoco: ILE9I0
Il Codice Fiscale di Fatturazione Elettronica è: 94160030485
Inoltre in OGNI fattura, dovranno essere inseriti i dati obbligatoriamente previsti dalle norme vigenti.
Si evidenziano in particolare che il codice CIG e il codice CUP (quest’ultimo se presente) sono obbligatori ai sensi dell’art. 25 comma 2 del D.L. 66 del 24/04/2014
Si fa presente che detti codici CIG, ed eventualmente CUP, si trovano in epigrafe alla Vs. copia del contratto/lettera di incarico.
Dovrà essere inoltre riportato l’oggetto del contratto con il dettaglio delle prestazioni rese, dovranno essere naturalmente riportati gli importi di fattura.
Si ricorda infine di inserire le coordinate bancarie per il pagamento ed in particolare il Codice IBAN
La documentazione tecnica, le modalità di trasmissione e i servizi di supporto e assistenza sono disponibili sul portale www.fatturapa.gov.it, dedicato esclusivamente alla fatturazione elettronica verso le Amministrazioni pubbliche.
La trasmissione delle fatture dovrà avvenire esclusivamente con i canali indicati nel predetto sito alla pagina: http://www.fatturapa.gov.it/export/fatturazione/it/c-13.htm
Altre informazioni tecniche potranno essere trovate sul sito dell’AGID all’indirizzo:
http://www.agid.gov.it/amministrazione-digitale/fatturazione-elettronica.

Si applica lo “split payment”
In ottemperanza all’art. 1 comma 629 della L. 190/2014, questo Ufficio dovrà versare direttamente all'erario l’IVA.
Nella fattura elettronica dovranno essere specificati con particolare attenzione, oltre ai dati quelli sopra indicati, i seguenti dati: aliquota IVA; totale imponibile; totale imposta; totale fattura;
CODICE DI ESIGIBILITÀ IVA: “S”
Dovrà sempre essere inserito in fattura la frase: SCISSIONE DEI PAGAMENTI
Le fatture prive di tale informazioni non potranno essere accettate.


Allegato.doc ; Allegato.pdf